LA RAGAZZA del LAGO

Avevo sette anni l’estate in cui conobbi la ragazza del lago. Come ogni anno, nel mese di giugno, tornavo con i nonni a Montefiascone, amavo quel paese sul lago di Bolsena, mi sentivo libera di gironzolare e fantasticare, senza che gli adulti si preoccupassero per me. C’era il borgo, tutto in salita, la Rocca dei…

2) AMORE e PSICHE – L’appuntamento sfiorato.

Eventi imprevisti ed involontari, hanno portato due sconosciuti ad incantarsi a vicenda. E’ il 17 aprile, Parigi è in fiore, soffia un profumato vento di primavera ed il sole trionfa in un terso cielo azzurro. Il treno è in perfetto orario, 10 minuti ed arrivo a Parigi, vado in bagno per darmi una rinfrescata. Mi…

IL BACIO di KLIMT – L’appuntamento inconsapevole

Succede che un giorno qualunque, due persone che non hanno nulla in comune né mai si sono incontrate, decidano di recarsi nello stesso istante nel medesimo luogo, non sarebbe poi così strano, se non fosse che quel luogo è un quadro Il bacio di Klimt. Ogni anno torno a Vienna, non riesco a stare troppo…

YOU SHOOK ME ALL NIGHT LONG – due amici, una canzone, un sogno

Il telefono squilla, Davide sorride, da tanto tempo non sente la sua amica Francesca e deve raccontarle molte cose: – “Fra’ ma dove eri finita? Come stai?” Francesca sa di avere validi motivi per giustificare la sua assenza: – “Ciao Da’, ti racconto tutto”  e poi con tono malizioso lei prosegue – “ma prima un po’…

SECONDO TEMPO

Capita che ci si svegli in un giorno qualunque, inconsapevoli che, nelle ore successive, un evento inaspettato modifichi in modo drastico quella idea di vita avuta fino a quel momento. Così mentre cammini rilassato sul viale alberato delle certezze e ascolti in cuffia le note della musica che ami, arriva l’esplosione, ti solleva in aria…

TERRAZZA del GIANICOLO

Dalla terrazza del Gianicolo si può ammirare Roma in tutto il suo splendore infinito e restare in silenzio per godere di uno spettacolo unico al mondo. Quella domenica mattina mi ero avvicinata a mio nonno e con un bacetto e quattro moine lo avevo convinto a portarmi proprio lì “Ar Gianicolo”. Come di consueto avevo…

ULTIMO PIANO

L’ultimo piano è una casa in un palazzo disabitato, di una città che non esiste, è soltanto il luogo che si trasforma seguendo le mie emozioni. Apro la porta spingendo con la mano, la osservo quella mano mentre apre, dapprima è una manina piccola, di bambina, poi le dita si allungano con le unghie dipinte…

NON PARLARE AL CONDUCENTE 

Chi prende un taxi di notte ha sempre una storia da raccontare, una fuga, un amore clandestino, una corsa verso il destino o chissà quale altro misterioso evento. Quell’uomo in penombra con la destinazione tra le mani è il conducente e spesso ascolta le confessioni notturne di chi, senza pudore, si racconta con la convinzione…